mercoledì 25 settembre 2013

La bacchetta magica di Stradivari

Cremona, si sa, è la patria dei liutai. 
Ma in pochi sanno che due passi dal Museo del Violino ha sede il laboratorio del M° Archettaio Giovanni Lucchi, recentemente scomparso. Giovanni fu il fondatore, proprio a Cremona, della prima Scuola di Archetteria Italiana.
Tramite Valentina Rigoli, giovane insegnante che da anni si occupa di didattica dell'arte, vengo a conoscere Marta, l'ultima dei figli del maestro. Valentina e Marta stanno portando avanti un percorso di conoscenza e sensibilizzazione  - rivolto principalemente ai bambini delle scuole primarie - dell'immenso patrimonio che il maestro Lucchi ha donato al mondo della liuteria.
Nasce così una collaborazione per la prepazione di tutto il materiale didattico necessario per l'allestimento della bottega, in vista dell'arrivo dei bambini. 
Prima di tutto un logo che, ironicamente, rappresentasse il progetto (vincitore, tra l'altro , del bando Think Town 2013 promosso dal Comune di Cremona).
Erano poi necessari dei grossi pannelli che spiegassero il lavoro affascinante dell'archettaio, legato prima di tutto alla scelta dei MATERIALI (oro, argento, crini, madreperla, avorio, legni pregiati)...
 ... ma anche alla cura e alla perizia tecniche di mani che danno vita ad un pezzo unico: nasetto, testina, scarpetta, anello, bottone e bacchetta...
Nella fase realizzativa del materiale didattico, ho voluto tenere un segno pulito e senza fronzoli, optando per una sovrapposizione delle mie immagini al tratto su elementi fotografici. Sia nel logo che nella grafica dei pannelli si ricorre all'uso del nero, abbinato all'arancio.

Completerà la visita in bottega un gioco delle carte, stile memory, che dovrebbe aiutare i bambini a memorizzare il meraviglioso microcosmo racchiuso in un semplice archetto.
Se volete maggiori informazioni sulla BACCHETTA MAGICA DI STRADIVARI basta cliccare QUI.



Nessun commento: